L’intervista con Antonio Gozzi

26 agosto 2020 News

Una video intervista con il presidente Antonio Gozzi per ripercorrere i momenti salienti della storia di Duferco, dagli albori dei primi passi imprenditoriali di Bruno Bolfo fino all’attuale struttura del Gruppo, attiva in diversi Paesi e diversificata in diversi settori e attività industriali. Un’occasione per affrontare il presente e il futuro del Gruppo, con un sguardo in particolare sulle attività e divisione siderurgica.

Una chiacchierata a tutto tondo, condotta da Lucio Dall’Angelo e articolata in sette capitoli: la storia, l’innovazione, la sostenibilità, la cultura aziendale e siderurgica, la globalizzazione, il futuro della siderurgia e quello di Duferdofin-Nucor.

Capitolo 1: la storia del Gruppo Duferco

La storia di Duferco nasce con Bruno Bolfo, un giovane ex dirigente delle partecipazioni statali, che decide di iniziare la propria avventura imprenditoriale, avviando un’attività trading siderurgico internazionale in Brasile, Paese che presentava una situazione ideale: grande eccedenza di produzione rispetto ai consumi interni.

Nel 1979 in Sud America, inizia dunque un’avventura imprenditoriale che dura ormai da più di quarant’anni e che nel tempo ha contribuito ad affermare Duferco come un gruppo internazionale con attività imprenditoriali diversificate in diversi settori industriali, dalle attività industriali siderurgiche al trading e distribuzione di energia fino allo shipping, con una flotta di più di cento navi.

Capitolo 2: innovazione

Innovare ha significati diversi a seconda del settore e dell’attività attività industriale.

Nel trading di energia significa, ad esempio, sfruttare le potenzialità analitiche degli algoritmi e della big data analysis per orientare le attività commerciali. Nello shipping significa sostenibilità: attraverso diverse scelte di innovazione tecnologica (dal cold ironing a combustibili sempre più compatibili) è possibile ridurre l’impatto ambientale di navi e porti.

In siderurgia significa, invece, assicurare la totale sostenibilità di tutte le nostre attività sul territorio, che vuol dire sfruttare le migliori e più moderne tecnologie, tra cui proprio big data analysis, per ottimizzare il processo siderurgico.
In siderurgia innovazione tecnologica e sostenibilità sono tutt’uno.



Tags