Politica anticorruzione

Il Gruppo Duferdofin – Nucor adotta un approccio fermo e di assoluta proibizione nei confronti di qualsiasi forma di corruzione.

La presente politica in materia di contrasto alla corruzione si applica a tutto il personale delle varie Società del Gruppo Duferdofin – Nucor, che dovrà osservare gli standard più elevati di correttezza nel comportamento e di integrità morale.

E’ infatti espressa scelta del Gruppo Duferdofin – Nucor osservare tutte le leggi, norme e regolamenti in materia di contrasto alla corruzione, in Italia e in tutti i Paesi nei quali il Gruppo stesso si trova ad operare.

Il Gruppo Duferdofin – Nucor è impegnato a condurre le proprie attività commerciali e gli affari in modo tale da non essere coinvolto in alcuna fattispecie corruttiva e da non facilitare o rischiare il coinvolgimento in situazioni illecite: questo sia nei rapporti con Soggetti Pubblici che con Soggetti Privati.

Al fine della presente politica anti-corruzione, per Soggetti Pubblici si intendono i pubblici ufficiali e gli incaricati di pubblico servizio o tutti i soggetti che operano nell’ambito della Pubblica Amministrazione in Italia o nei Paesi con i quali il Gruppo Duferdofin – Nucor si trova ad operare.

Per Soggetti Privati si intendono persone che rappresentano o operano nell’interesse di clienti, fornitori, partner commerciali o controparti contrattuali in generale e comunque individui con cui il personale del Gruppo si trovi ad operare nell’esercizio della propria attività lavorativa.

In particolare è assolutamente vietato:

  • offrire, promettere, dare, pagare o autorizzare qualcuno a dare o pagare, direttamente o indirettamente, denaro o altro vantaggio economico o utilità o beneficio di alcun tipo a Soggetti Pubblici o a Soggetti Privati;
  • accettare la richiesta o autorizzare qualcuno ad accettare ovvero sollecitare, direttamente o indirettamente, un pagamento o un vantaggio economico o un’altra utilità da Soggetti Pubblici o da Soggetti Privati,

quando vi sia lo scopo di:

  • indurre l’altra parte a svolgere in modo scorretto la propria funzione, sia essa di natura pubblica o provata, in relazione all’attività svolta da o per il Gruppo Duferdofin – Nucor oppure allo scopo di ricompensare un’attività svolta nei confronti del Gruppo;
  • influenzare la realizzazione di un atto o la sua omissione nell’interesse del Gruppo Duferdofin – Nucor;
  • ottenere, assicurarsi o mantenere un certo affare o un ingiusto o ingiustificato vantaggio rispetto allo svolgimento dell’attività di impresa.

E’ altresì vietato per tutti i Destinatari ricevere o ottenere la promessa di denaro o altra utilità, per sé o per altri, per compiere od omettere atti in violazione degli obblighi inerenti al loro ufficio o degli obblighi di fedeltà, anche cagionando un danno al Gruppo Duferdofin – Nucor.

Tutte le limitazioni descritte riguardano non solo i pagamenti in contanti ma anche qualsiasi utilità anche indiretta quali, a titolo esemplificativo: omaggi; contributi ad associazioni o sponsorizzazioni; attività commerciali, posti di lavoro, incarichi professionali o di consulenza; opportunità di investimento; informazioni riservate relative al mercato o a prodotti; sconti o dilazioni di pagamento; spese di cortesia verso terzi come ospitalità, pasti, trasporti, intrattenimenti.

La Direzione dà alla Politica anti-corruzione la massima diffusione presso il personale interessato, assicurandosi che sia compresa e attuata a tutti i livelli; a tale scopo essa è disponibile online sul Sistema Informativo aziendale.

E’ compito dei Responsabili di Funzione verificare che il documento sia stato compreso dai propri collaboratori e, se necessario, fornire i chiarimenti richiesti.

L’adeguatezza nel tempo della Politica anti-corruzione è periodicamente monitorata dalla Direzione (di regola in occasione del Riesame di Direzione) e – ove necessario – sono adottati gli opportuni interventi correttivi.

San Zeno Naviglio, 15 novembre 2017